Il dinamismo del mercato degli investimenti alberghieri

Gli investimenti alberghieri sono entrati in scena e ogni anno vengono battuti record. Tutti i segmenti di mercato mostrano un grande dinamismo, ma all’interno del segmento alberghiero, nei primi sei mesi del 2017, gli investimenti sono più che raddoppiati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e costituiscono il miglior record di investimento a livello storico.

Il settore alberghiero sta diventando un motivo importante per attirare investimenti nel settore immobiliare. Stiamo approfittando dell’ambiente di investimento per consolidare la posizione di alcune destinazioni come uno dei mercati alberghieri più attraenti del momento.

Gli stabilimenti alberghieri sono proprietà che sono suscettibili di investimento da parte di diversi agenti economici, dagli investitori alberghieri stessi agli investitori con una maggiore attenzione finanziaria. L’espansione alberghiera ha portato con sé un approfondimento della considerazione dell’attività di investimento negli alberghi e del rapporto tra i diversi agenti economici che sviluppano la loro attività intorno ad una struttura alberghiera. Allo stesso tempo, l’ingresso sul mercato di nuovi investitori internazionali ha portato ad un aumento dei contratti di gestione e di franchising tra i modelli di gestione alberghiera, preferiti dagli operatori anglosassoni.

L’attività di investimento alberghiero si basa sulla proprietà dell’immobile, il cambiamento nel profilo dell’investitore è il più significativo che sia stato vissuto dopo la crisi in quanto stiamo vedendo come il denaro provenga dai mercati internazionali, sia americani che europei, dal Medio Oriente o dall’Asia. Il fattore decisivo è che l’investitore è già esperto nel settore alberghiero o, in ogni caso, si circonda di professionisti che lo sono. Ciò significa che le operazioni sono studiate in modo più approfondito rispetto a qualche anno fa e che le analisi rispondono ad elementi legati alle variabili finanziarie dell’attività alberghiera e non solo alle caratteristiche del bene o dell’immobile da acquistare o del sito su cui sarà costruito.

Infatti, la maggior parte delle operazioni viene effettuata su hotel o edifici esistenti che vengono percepiti come aventi un potenziale di crescita in un processo che solitamente include cambiamenti di concetto e di posizionamento, al fine di aumentare la redditività futura rendendo molto più agile la rotazione degli asset nelle nuove condizioni di mercato.

Come è avvenuto nel 2015 e nel 2016, gli investimenti internazionali superano gli investimenti nazionali nel caso delle transazioni di attività alberghiere. In particolare, il capitale estero è stato pari a 2.379 milioni, il 61% del totale, mentre il capitale interno ha rappresentato 1.528 milioni, il 39% del totale, con il 70% degli investimenti provenienti dai paesi europei.

Il volume degli arrivi turistici internazionali è un fattore chiave per la concentrazione della domanda in quei Paesi che concentrano le percentuali più alte. Il settore è in crescita e c’è ancora un altissimo livello di interesse per gli investimenti da parte dei fondi internazionali, e non si parla di nuovi progetti, ma piuttosto di riposizionare il patrimonio alberghiero esistente, come abbiamo detto prima, e i progetti sono focalizzati su hotel con buone posizioni che richiedono investimenti o un cambiamento di immagine aziendale.

La tipologia di beni è stata di gran lunga la più diffusa nel settore delle vacanze, che ha rappresentato il 69% dell’investimento totale, contro il 3% degli hotel urbani. Si è così recuperato il trend del 2014 e del 2015, che si spiega con la concentrazione dei principali portafogli in questa tipologia di prodotti.

L’inizio della crisi ha fatto sì che molti dei progetti alberghieri e delle decisioni di investimento fondiario si siano interrotti. Negli ultimi anni è stato assicurato che il ritorno della fiducia degli investitori e degli operatori nel settore si basa su risultati consolidati e su buoni dati macroeconomici che lo circondano.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *